Situazione ancora deludente sul piano della Villa Floridiana, il polmone verde tanto caro ai residenti del quartiere Vomero. Dopo la riapertura parziale del parco nei giorni scorsi, ancora non si sedano le proteste degli abitanti della zona e del Comitato Valori Collinari presidiato da Gennaro Capodanno. A quanto pare, la Floridiana sarebbe stata restituita alla cittadinanza in condizioni di manutenzione orripilanti, con detriti dei lavori appena terminati, pezzi di tronchi d’albero tagliati e lasciati lungo i viali e panchine rotte e sporche: una situazione decisamente kafkiana, che si adagia sulla pazienza di una città già costernata da mille intoppi. Nei giorni scorsi solo una parte del parco è stata resa nuovamente accessibile, poiché in quella data zona i lavori della messa in sicurezza degli alberi del vialone principale sarebbero stati terminati prontamente ma, a conti fatti, la situazione resta ancora discutibile e ci si chiede come si possa godere di uno spazio pubblico se gestito in questo modo assolutamente pessimo. La cosa che, forse, più ha fatto arrabbiare i Vomeresi è che proprio all’interno della villa fossero parcheggiate diverse auto senza che avessero un titolo idoneo per poterlo fare ed in più anche a rischio, proprio perchè non tutta l’area risulta completamente messa in sicurezza. Questo però è solo un piccolo evento che, in un certo senso, ha fatto traboccare la goccia dal vaso, considerando il fatto che nessuno ha gradito vedere in quello stato di abbandono e precarietà lo spazio verde per eccellenza del quartiere, dove anziani riposano tranquilli all’ombra e i bambini sgambettano felici fra il verde dei parti.

Purtroppo questa situazione ideale tarda a ritornare e sono in molti a sospettare che questa riapertura parziale sia stata solo un  pretesto per permettere la visita  presso il Museo Duca Di Martina dove, lo scorso week end, era in programma una mostra e che, quanto prima, potrebbe ritornare a chiudere i cancelli per mancati fondi e manutenzione del parco stesso: sarà effettivamente così?