Il teatro Tin, anche oggi (il primo appuntamento è stato ieri), proporrà alla sua platea lo spettacolo di Aurora Giglio “A Tiempo antico”, della rassegna “Se sono donne fioriranno”. Lo spettacolo ripercorrerà magistralmente le esistenze avventurose di quattro primedonne della canzone napoletana degli inizi del Novecento.
Quattro figlie di napoli -Elvira Donnarumma, Ria Rosa, Gilda Mignonette e la sciantosa Ersilia Samperi- rivivranno, grazie alla sublime voce di Aurora Giglio, con le canzoni che le hanno condotte all’ apice del successo. L’ appassionata interprete Aurora Giglio, da sempre immersa nello studio dell’antica arte della “posteggia”, è divenuta a pieno titolo l’ultima esponente femminile di questa grande tradizione musicale. Lo spettacolo nasce grazie al progetto di recupero di Pietro Gargano, giornalista , studioso e autore della Nuova Enciclopedia Illustrata della Canzone Napoletana.  Il progetto consiste nel proporre le canzoni di Napoli, alcune famose ed altre meno, come venivano eseguite durante la vera “Posteggia”, antica forma di spettacolo estemporaneo e conviviale , molto presente  nella  Napoli di fine Ottocento.

Sublime è l’atmosfera, l’alchimia  scaturita dall’ incontro tra  musicisti e cantanti che dettano il carattere di quello che oggi potrebbe essere definito un mini-show. L’esecuzione, ricca di sfumature interpretative  o a voce piena, richiama l’atteggiamento vocale tipico dei veri custodi dell’ arte canora del Novecento. Il repertorio spazia dal melodico al “macchiettistico”, mentre l’accompagnamento richiama l’ antica tecnica di improvvisazione verticale dei “Prufessure ‘e cuncertino”, i quali cambiavano frequentemente i giri armonici delle centinaia di canzoni memorizzate ad un solo cenno del capo o ricorrendo a precisi termini della “parlesia“, linguaggio segreto e inaccessibile “ai comuni” musicanti.

Questo spettaolo è  un atto d’amore per Napoli e l’arte della  “Posteggia” cui  Aurora Giglio si è dedicata da anni con grande professionalità e dedizione. Tra i brani  approfonditi e studiati dall’interprete  vi è anche l’introvabile “Vocca addurosa” musicata per Elvira Donnarumma da un innamorato pianista.

Per info e prenotazioni: 3384731271 – teatroinstabile@hotmail.it

Teatro Tin (Teatro Instabile Napoli) Vico Purgatorio ad Arco, 38