Cattive notizie per i pendolari. Il prossimo venerdì, 6 maggio, la Cgil ha ha proclamato uno sciopero generale “per il lavoro, per lo sviluppo, per riconquistare un modello contrattuale unitario e battere la pratica degli accordi separati, per definire le regole della democrazia e della rappresentanza, riassorbire la disoccupazione, contrastare il precariato, estendere le protezioni sociali e ridare fiducia ai giovani”. La protesta – ricorda la Cgil – è  stata decisa contro le scelte economiche del Governo e a sostegno di interventi fiscali di giustizia sociale che alleggeriscano il carico su lavoratori e pensionati. Uno sciopero di portata nazionale, che coinvolgerà la città di Napoli per quattro ore, dalle 10.00 alle 14.00, riguardando tutto il settore dei trasporti. Ritardi sono previsti per navi e traghetti, che posticiperanno le partenze di 4 ore; i lavoratori portuali sciopereranno per 4 ore per ciascun turno di lavoro, stesso discorso per il personale delle autostrade, mentre quello dell’Anas aderirà per l’intera giornata. Disservizi previsti anche per i trasporti della Vesuviana (il servizio garantito prevede corse ridotte dalle 9,30 alle 13,17) e quelli di Metronapoli per quanto riguarda la Linea 1, la Linea 6 e le funicolari, che garantiranno l’erogazione dei servizi minimi durante le ore dello sciopero secondo le seguenti modalità, pubblicate anche sul sito della società, www.metro.na.it:

Linea 1: ultima corsa da Piscinola alle ore 9.05; da Dante alle ore 9.12. Il servizio riprende con prima corsa da Piscinola alle ore 13.55 e da Dante alle ore 14.23. Navetta Dante-Università: ultima corsa da Dante alle ore 9.25, da Università alle ore 9.17. Il servizio riprende nel con prima corsa da Dante alle ore 13.55 e da Università alle ore 14.02.

Linea 6: ultima corsa da Mostra alle ore 9.22, da Mergellina alle ore 9.30. Il servizio riprende con prima corsa da Mostra alle ore 13.38 e da Mergellina alle ore 13.46.

Funicolari Chiaia, Centrale, Montesanto e Mergellina: il servizio sarà sospeso dalle ore 9.20 alle ore 13.50.

Lo sciopero infine per quattro ore interesserà anche l’autonoleggio, il soccorso autostradale, le autoscuole, i trasporti funebri e gli impianti a fune.