Il sogno fa tappa a Napoli. È Rib Adventure, impresa al limite delle umane possibilità, che prevede la percorrenza di oltre 3mila miglia, dal porto di Salonicco fino a Ponte Delgada nelle Azzorre, in meno di un mese. Il gommone di 10 metri motorizzato Suzuki ieri ha fatto tappa (l’unica in Italia) alla Lega Navale.

Qui è salito a bordo il napoletano Cristiano Segnini (nella foto il secondo da sinistra), che lunedì riprenderà la via del mare insieme agli altri navigatori esperti Panagiotopoulos, Goniotakis e Veis. Il pilota di Soffio Fast Rib, Segnini, tra l’altro è già passato agli onori della cronaca, appena poche settimane fa, per aver stabilito il record di velocità “long distance” sulla tratta Napoli- Capri.

Ed è lo stesso Segnini a raccontare lo spirito con cui affronterà questa avventura: «Ne sono onorato – spiega il driver – Porto con me la mia esperienza di navigazione con gommoni in diverse condizioni meteo. Abbiamo fortemente voluto insieme a tutto il team Soffio Fast Rib prendere parte al raid partendo da Napoli».

«L’interessamento della Hpr alla “Rib Adventure” – chiarisce il presidente Hpr, Francesco Musti – nasce dal rapporto creatosi con gli organizzatori dopo la nostra partecipazione alla Greek Cup nel 2013. Il costante scambio di idee ha portato alla organizzazione di questo raid che unisce le nazioni che sono bagnate dal mediterraneo. Nello specifico, la Hpr fornisce il driver Cristiano Segnini e, grazie agli ottimi rapporti con Suzuki Marine Italia e Lega Navale Napoli, un supporto tecnico e logistico al team “Rib Adventure”».