Il sorriso è nel raggio di sole che bagna la città da qualche giorno, ma soprattutto nel trovare turisti in ogni angolo di strada: Napoli si è ripresa il ruolo che gli compete nel panorama turistico internazionale. Tra Pasqua, ma soprattutto Coppa America e ponti di primavera, gli albergatori hanno di che sorridere per il pienone registrato in città: è Federalberghi a cantare vittoria con numeri che da tempo non si vedevano a Napoli.

Per il week end della festa della Liberazione gli albergatori hanno potuto contare sull’85% di stanze occupate, stessa percentuale già registrata in occasione della Coppa America: nel prossimo fine settimana già si ha il 70% di camere prenotate e potrebbe esserci ancora un incremento con gli arrivi last minute. Dati importanti che soprattutto evidenziano una tendenza a una permanenza in città per quattro giorni, invece della tradizionale media di 1,7 giorni.

Il boom di turisti in città è confermato dai passeggeri in transito all’aeroporto di Capodichino: nel periodo che va da ieri a domenica 5 maggio si prevede il passaggio di 190mila persone, tra arrivi e partenze nello scalo napoletano. Cifre decisamente più alte rispetto alle festività pasquali, quando ci si era fermati lontano da quota centomila (70mila). Numeri importanti anche per le navi Msc Crociere: 16mila i passeggeri della compagnia movimentati in Campania, con due navi che faranno scalo a Napoli e Sorrento.

Tutto questo in attesa del Maggio dei Monumenti, quest’anno dedicato a ‘Chiostri, Cortili e sagrati della città’ e che sarà organizzato praticamente a costo zero per il Comune che è, infatti, alla ricerca di sponsor: un contributo lo hanno dato Federalberghi e Unione Industriali facendosi carico della realizzazione della guida della manifestazione.