Anche il Municipio di Napoli, come già fu per quello milanese, ha deciso di rendere pubbliche le dichiarazioni fiscali del 2009 dei membri appartenenti all’assemblea consiliare. Inutile dire che questa pubblicazione dei redditi on line non è stata proprio apprezzata da tutti ed anzi ben sei consiglieri -Di Marzio, De Simone, Carotenuto, Ambrosino, Guerriero, Minisci, Nicodemo, Nonno, Anniciello, Lucci- avevano chiesto di non apparire all’interno del sito. Ma fatto sta che, nell’anagrafe caricata sul sito del comune il 1 marzo, proprio fra questi consiglieri c’è il più ricco di tutti, l’avvocato Stefano Paloma che vanta un reddito che va ben oltre i 600.000 euro annui, contando anche le rendite catastali provenienti da sei diversi immobili.

Decisamente più “povera” è il sindaco Iervolino, che percepisce solo 243.000 euro, spiazzata completamente dal Paloma. A seguire vi sono, in rigoroso ordine di ricchezza:

  • Varriale con 230.000 euro
  • Schifone con 167.000 euro
  • Lupo con 134.000 euro
  • Mastranzo con 118.000 euro
  • Alvino 117.000 euro
  • Verde 105.000 euro

Il più povero fra i consiglieri comunali sembrerebbe essere Francesco Vitobello, con soli 2.405 euro percepiti. Non mancano naturalmente possedimenti catastali che vanno a rimpinguare il già forte reddito di questi signori: si contano infatti ben 82 immobili che generano introiti per una cifra molto vicina ai 36.000 euro. Pari merito, vi sono anche due partecipazioni azionarie ad opera dei consiglieri Fabio Benincasa e Stanislao Lanzotti: il primo con una partecipazione al 15% in una società privata, il secondo con una rendita di 10.377 euro in una società di capitali.

Al momento però non sono compresi nella pubblicazione di questi redditi, stipendi e simili percepiti dagli assessori: questi vengono si elencati ma, cliccando sui nominativi, la relativa videata rimane vuota. Ma con buona dose di approssimazione possiamo ipotizzare che non se la passano poi tanto male… E come dice spesso un comico della tv: alzi la mano… chi vorrebbe uno stipendio come quello di un consigliere comunale!

I dati relativi ai redditi precepiti dai consiglieri comunali di Napoli, sono disponibili ed accessibili a tutti in formato pdf scaricabile dal sito ufficiale www.comune.napoli.it.