“Chi nun tene coraggio nun se cocca ch’ ‘e femmene belle”, è questo il titolo del nuovo spettacolo dell’attore-cantante Massimo Ranieri, impegnato in un tour teatrale che promette lo stesso successo di “Canto perchè non so nuotare”, che è giunto a repliche 500 e sale tutt’ora. Lo spettacolo è stato scritto da Gualtiero Pierce e Massimo Ranieri, con un titolo alquanto provocatorio e giocoso. Cosa c’è da aspettarsi questa volta? Recital sicuramente, che permette a Massimo di esprimere poliedricamente la sua arte, ma soprattutto uno spettacolo che si ciba di teatro e musica dotta. Lo spettacolo è dedicato a chi arriva ultimo e ai sognatori e non si parla di eroi o di vincitori ma soprattutto si parla di uomini e donne attraverso la musica di Pino Daniele e Luigi Tenco e attraverso il teatro di Eduardo De Filippo e Raffaele Viviani. C’è il teatro e c’è la musica: vedremo Ranieri nell’interpretazione non solo della canzone napoletana ma anche pezzi storici cantautoriali: da De Andrè a Gaber, da Aznavour a Parra.

Ci saranno colpi di scena, ma soprattutto odi al coraggio, alla vita, all’amore e alla speranza: perchè anche chi è dietro le scene ha qualcosa da raccontare e si trova a fronteggiare le più grandi sfide della vita raccontante con l’arte magica del teatro, dove la canzone incontra il monologo. La regia è affidata allo stesso Massimo.

Per Ranieri, oramai uno dei massimi esponenti di una cultura teatrale e musicale napoletana ma dai toni internazionali, è un anno decisamente fortunato non solo al teatro ma anche in televisione, dove lo abbiamo visto e lo vedremo ancora in onda con sceneggiati napoletani che hanno fatto la storia del teatro. Intanto anche il cd+dvd del fortunato live allo stadio Olimpico di Roma, scala le classifiche.

L’appuntamento con “Chi nun tene coraggio nun se cocca ch’ ‘e femmene belle” è dal 27 al 29 Maggio al Teatro Augusteo.

Per maggiori informazioni, acquisti biglietto o approfondimenti

www.teatroaugusteo.it