Porterà anche un ritorno di immagine e qualche investitore, ma intanto uno dei primi effetti della Coppa America è quella di creare disagi nell’organizzazione del Nauticsud, uno degli eventi “storici” presenti in città: ad affermarlo sono gli stessi organizzatori della manifestazione, in un comunicato in cui si spiega come la prima tappa delle World Series dell’America’s Cup costringerà a far svolgere il salone nautico soltanto alla mostra d’Oltremare.

Nella nota si legge che l’Autorità Portuale ha espresso parere negativo alla richiesta di esposizione a mare dal 14 al 22 aprile per il Nautisud: l’evento, rassicura il patron Lino Ferrara, si svolgerà comunque ma senza la parte in acqua che aveva permesso alla manifestazione di diventare una delle più importanti del settore, subito dopo il salone di Genova.

Secondo i promotori “fa riflettere la scelta di puntare su un evento nautico che avverrà in maniera ‘episodica’, come le prove della Coppa America” a discapito di un evento come Nauticsud “che vanta una tradizione di ben 43 anni e si svolge con cadenza annuale”; “ciò – si legge nel comunicato – va contro ai criteri di strutturalità degli investimenti perché durino nel tempo sviluppando stabilmente l’economia e l’occupazione”.

Il salone internazionale della nautica che si tiene a Napoli ha già avuto modo di dimostrare, secondo quanto afferma Lino Ferrara, la sua capacità di fungere da evento di promozione territoriale attirando 100mila visitatori nella scorsa edizione: “Quale sarebbe stato il destino del Nauticud – conclude la nota- se si fosse avvantaggiato dell’attenzione istituzionale ricevuta dalle prove della Coppa America è facile immaginarlo. Avrebbe di certo conteso la leadership al Salone di Genova”.