Per il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, l’apertura della nuova stazione della Metro è stato un evento unico, una giornata storica aver compiuto il primo viaggio sulla nuova tratta della Metropolitana Linea 1 che collega da oggi direttamente Piscinola con Piazza Garibaldi. “Voglio dire grazie a tutti coloro che in pieno spirito di collaborazione e facendo davvero l’interesse della città con un gioco di squadra encomiabile hanno reso possibile il raggiungimento di un traguardo importantissimo“, ha detto De Magistris.

“Per tutti ringrazio le lavoratrici e i lavoratori – ha concluso il sindaco – che hanno sudato centimetro dopo centimetro per consegnare oggi alla città il tratto della Linea 1 che collega l’area nord di Napoli alla porta di ingresso di Piazza Garibaldi passando per la zona collinare ed il centro. Ora l’obiettivo è continuare con lo stesso spirito di squadra. La prossima fermata prevista è Municipio per poi giungere a Capodichino grazie ai finanziamenti che abbiamo ottenuto dal Governo”.

Con l’apertura di Garibaldi, che farà salire a 16 il numero delle stazioni in esercizio e a 18 i km di doppio binario percorribili, consentendo l’eliminazione dell’attuale navetta fra Dante e Università, si prevede una frequenza dei convogli di 8 minuti nei giorni feriali e di 10 minuti nei festivi.

I tempi di percorrenza dell’intera tratta Piscinola – Garibaldi saranno di 33 minuti, con 250 corse complessive al giorno. Entro fine gennaio 2014 la frequenza dei treni passerà a 7 minuti. Si stima che con l’apertura della nuova stazione, il passaggio sull’intera linea al sistema a doppio binario e le nuove tecnologie di controllo della circolazione applicate consentiranno un incremento passeggeri da 110 mila a 150 mila al giorno.