elton john Prosegue la querelle sui fondi sprecati, in seguito alla restituzione dei soldi per il concerto di Elton John. L’evento che chiuse la festa di Piedigrotta 2009, infatti, costò 720 mila euro ricavati dai fondi Ue per lo sviluppo regionale, e un’interrogazione del deputato leghista Mario Borghezio ha portato alla restituzione dell’intera cifra, concordata anche dal governatore Stefano Caldoro. La causa: i fondi Ue sono stanziati per promuovere lo sviluppo della Regione e non per “progetti effimeri e di breve durata” come il concerto di Elton John. Innescata la scintilla, è ora guerra tra centrodestra e centrosinistra. L’argomento: sprechi, cattiva gestione, e sospette procedure del tipo due pesi due misure che Lega e centrodestra avrebbero abbracciato. L’europarlamentare del Pd Andrea Cozzolino, infatti, invia un’interrogazione per far luce sul fondo milionario utilizzato per il Programma delle festività natalizie, ben 3,5 milioni di euro per un periodo definito hannus horribilis del turismo dagli albergatori. Complice l’emergenza rifiuti, lo scorso Natale i turisti hanno disertato il capoluogo, e l’europarlamentare Pd chiede proprio delle strategie messe in atto per dare un senso a quel fondo milionario.

“Alcuni degli eventi inclusi in quel programma, in particolare quelli per il Capodanno, hanno avuto scarsissima partecipazione senza alcun impulso per il turismo. L’iniziativa dunque ha fallito nelle finalità di promozione e valorizzazione del patrimonio artistico regionale che ne legittimavano lo stanziamento”, spiega Cozzolino, mentre il concerto di Elton John si è rivelato “un evento di grande impatto per la promozione della città e per l’indotto turistico”.

andrea cozzolino

Secondo l’europarlamentare, infine, sia dalla Lega, con l’intervento di Borghezio, sia dal centrodestra, sarebbe in corso un tentativo di strumentalizzazione: “Perché l’onorevole Borghezio è stato tanto solerte a chiedere alla Commissione la restituzione dei finanziamenti per il concerto di Elton John e, al contrario, sul flop del Capodanno a Napoli nessuno ha detto una sola parola?”, si chiede, prima di esortare Caldoro e il centrodestra campano a “non perdere tempo facendo da sponda alle peggiori campagne leghiste”.