A Capri la tassa di soggiorno diventa la tassa di sbarco. Il Consiglio comunale di Capri ha approvato il regolamento per l’istituzione della tassa di sbarco, che verrà applicata a tutti coloro che sbarcheranno sull’isola. L’imposta è di 1,50 euro e sarà obbligatoria per tutti, eccetto residenti, lavoratori pendolari, studenti pendolari e i proprietari di case sull’isola.

Con questo provvedimento si va ad abolire la tassa di soggiorno, che era stata resa obbligatoria dall’inizio di quest’anno e variava a seconda della struttura in cui si pernottava, partendo da due euro per i B&B fino a cinque euro per un hotel super lusso.

La tassa di sbarco arriverà sul tavolo dell’Assise del vicino comune di Anacapri il prossimo mercoledì e dopo la sua approvazione, dovrebbe diventare operativa nel giro di qualche settimana. I proventi verranno suddivisi per il 66 per cento al Comune di Capri e per il 34 a quello di Anacapri e saranno reinvestiti sul territorio.